Omicidio Scazzi: criminologo, scavare nelle dinamiche familiari
Il secolo XIX

Cronaca | 07-10-2010 – 15:30
Roma, 7 ott. – (Adnkronos) – Serve scavare e analizzare nelle dinamiche familiari per capire l’omicidio di Sarah Scazzi, 15 anni scomparsa lo scorso 26 agosto e uccisa dallo zio che ha confessato e portato gli investigatori sul luogo dove aveva nascosto il cadavere. “Un amico che diventa nemico in famiglia – ha spiegato all’ADNKRONOS Francisco Mele, criminologo e psicoterapeuta autore del libro ‘Mio caro nemico. La guerra quotidiana in famiglia e nelle istituzioni’ – sicuramente l’uomo, il cognato della mamma di Sarah covava da tempo questo atto atroce ed ha sfruttato la fiducia riposta in lui dalla giovane per raggiungere il suo scopo”.

Leggi l’articolo completo: Il Secolo XIX

Share on Facebook

I commenti sono chiusi.